Li-Fi: SUPERARE I LIMITI DEL WI-FI

Condividi questa notizia:

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Il continuo sviluppo tecnologico e le strategie messe in campo per adottare le innovazioni digitali hanno messo in evidenza una nuova soluzione che sarebbe in grado nel lungo termine di sostituire il Wi-Fi con una tecnologia wireless innovativa che per trasmettere dati e informazioni utilizza le onde luminose emesse da una lampadina a LED, anziché le onde radio: il Li-FI (o Light Fidelity).

Grazie alle sue caratteristiche uniche quali velocità di trasmissioni dati, connessione senza fili in assenza di onde radio, estrema sicurezza e accuratezza, questa tecnologia potrebbe arrivare presto a sostituire il Wi-Fi in diversi ambiti applicativi, specialmente in ambienti interni. Considerevoli sono i vantaggi del Li-Fi rispetto al Wi-Fi, come la possibilità di offrire una maggiore larghezza di banda, efficienza, disponibilità e sicurezza, così come il trasferimento più veloce dei dati.

Come funziona quindi il Light Fidelity? In questo articolo del JOurnal analizzeremo, oltre ai vantaggi e a gli svantaggi, i possibili campi di applicazione individuati finora.

COS’È IL LI-FI

Il termine Li-Fi fu utilizzato per la prima volta nel 2011 da un professore dell’Università, Harald Haas, durante un intervento sulla Visible Light Communication al TED Global, la conferenza annuale dedicata all’innovazione e creatività. Il Li-Fi viene presentata come una forma di comunicazione a luce visibile riconducibile alle comunicazioni wireless ottiche (OWC).

Di fronte alla crescita esponenziale di oggetti e dispositivi connessi, il Wi-Fi risulta non essere più capace di supportare elevati aumenti di traffico. Al contrario, il Li-Fi potrebbe svolgere un ruolo importante per soddisfare la crescente domanda di dati.

Lo spettro della luce visibile risulta essere 10.000 volte più grande dell’intero spettro radio utilizzato dal Wi-Fi, oltre ad avere una banda più larga. Il Li-Fi può quindi raggiungere una velocità di trasmissione di dati superiore ai 10 Gbps, superando di gran lunga la velocità del classico Wi-Fi.

Questa nuova tecnologia si prepara a diventare lo strumento ideale per una nuova era digitale alimentata da miliardi di connessioni utilizzando la luce. Esistono già delle sperimentazioni in atto, sia in Italia che all’estero, e questo fa comprendere come la tecnologia sia arrivata ad un punto di svolta. Ma come funziona esattamente la Light Fidelity?

Il cuore del sistema è ovviamente la lampadina LED e il suo LED driver che ne consente il pilotaggio e la modulazione della trasmissione di dati. Il LED driver prevede un punto di accesso in cui inserire la sequenza di dati da trasmettere, spegnendo ed accedendo le luci a LED a una velocità molto elevata, non percepibile all’occhio umano.

Questa modalità di inviare dati non rappresenta però una novità in senso assoluto. Pensiamo ad esempio al telecomando del televisore che noi tutti abbiamo a casa. Il telecomando, infatti, utilizza una luce invisibile ad infrarossi per inviare segnali. Il concetto quindi esiste da tempo, ma è solo grazie alla tecnologia LED, ai dispositivi IoT e allo smart lighting che è stato possibile ampliarlo ai nuovi sistemi di illuminazione.

LI-FI vs WI-FI: TECNOLOGIE A CONFRONTO

Come già detto precedentemente, la crescita esponenziale della connettività e la continua necessità di connettere sempre più utenti richiede una velocità di connessione più forte. Con l’avvento del 5G, quindi, è possibile compiere questo nuovo step, ma solo se dotati di una tecnologia ad hoc che può sfruttarne il suo massimo potenziale. Di fronte a tale scenario, le attuali tecnologie potrebbero non essere sufficienti.

Il Li-Fi supera la classica connessione wireless in termini di velocità, distanza (range), densità di dati, sicurezza, larghezza di banda e costo. Oltre a portare significativi vantaggi rispetto alle tecnologie wireless esistenti, la tecnologia Light Fidelity è progettata per essere integrata in dispositivi intelligenti. Vediamo quindi in sintesi i vantaggi e gli svantaggi della nuova tecnologia.

LI-FI vs WI-FI: TECNOLOGIE A CONFRONTO

SVANTAGGI

I principali limiti e svantaggi della tecnologia Li-Fi possono essere riassunti nei seguenti aspetti:

CONCLUSIONI

Il Li-Fi appare un sistema di trasmissione dati interessante in quanto presenta caratteristiche particolari che superano sicuramente quelle del Wi-Fi, ma che non lo portano a esser considerato un suo diretto competitor essendo una tecnologia riservata ad una nicchia di mercato legata ad applicazioni particolari come il settore biomedico, la difesa ed il settore avionico.

Il Light Fidelity viene infatti sperimentata in settori che vanno dall’illuminazione museale alla creazione di reti senza fili in supermercati e negozi, dalle illuminazioni navali e aeree fino all’utilizzo in ambito smart city. Sicuramente gli sviluppi futuri ci permetteranno di aumentare le funzioni e gli ambiti di applicazione sempre tenendo in considerazione la scalabilità e gli obiettivi di business.

Se stai cercando un partner autorevole per progetti di ricerca in Information and Communication Technology, PMF Research potrebbe essere la soluzione per te.